Close

Ultimi Post

Copricaldaia da Esterno Coibentato: Risparmio!
Copricaldaia Coibentato, PREZZI e DIMENSIONI. Non più tubi e manopole a vista ma solo gli eleganti e sobri pannelli...
on mag 8, 2018 | by Tecnici Beuai.it
Copricaldaia o Caldaia protetta?
Mi sembra un classico caso di protezione della Caldaia. Ma da cosa?!?! :-)
on set 22, 2017 | by Tecnici Beuai.it
Copricaldaia da Esterno: Condominio
Prima di installare il copricaldaia bisogna leggere il regolamento del condominio. Non alterare il decoro...
on set 12, 2017 | by Tecnici Beuai.it

Copricaldaia da Esterno: Condominio

Posted on: set 12, 2017 | Autore: Tecnici Beuai.it | Categoria: Copricaldaia da esterno

Prima di installare il copricaldaia bisogna leggere il regolamento del condominio. Non alterare il decoro architettonico dell’edificio.

Copricaldaia da Esterno: Condominio

L'installazione della caldaia e del copricaldaia solitamente avviene sul balcone diventando un elemento architettonico della facciata del condominio. Il regolamento del condominio deve prevedere come regolamentare l'istallazione delle caldaia e dei copricaldaia con l'obiettivo di preservare il decoro della facciata condominiale.

Copricaldaia uguali Caldaie murali diverse

Quando i condomini installano una caldaia murale o uno scaldabagno a gas diversi tra loro, si crea una diversità nella facciata causato dalle forme e colori diverse delle caldaie.

Un modo per dare egemonia e rendere l'installazione delle caldaiemurali o scaldabagno a gas sulla facciata codominiale è l'installazione di copricaldaia uguali per tutti i condomini.  

Pratica già utilizzata sui colori delle tende parasole.

Sicuramente sarà necessario rispettare tutte le norme di sicurezza e soprattutto quelle previste per linstallazione dello scarico dei fumi.

Ma quali altre accortezze sarà necessario osservare per evitare una contestazioni con il condominio?

La regola che disciplina questa  l’installazione della caldaia dovrà avvenire in modo tale da non alterare il decoro architettonico dell’edificio.

La locuzione fa riferimento all’estetica delle facciate del condominio “del fabbricato data dall'insieme delle linee e delle strutture che connotano lo stabile stesso e gli imprimono una determinata, armonica fisionomia ed una specifica identità" (Cass. 851 del 2007).

Inoltre, una precisazione si  aggiunge alla definizione di alterazione del decoro “un pregiudizio economico che comporti un deprezzamento sia dell’intero fabbricato che delle porzioni in esso comprese, per cui, sotto tale profilo, è necessario tener conto dello stato estetico del fabbricato al momento in cui l’innovazione viene posta in essere”(così Cass. 25 gennaio 2010 n. 1286).

Le caldaie murali e gli scaldabagno a gas solitamente sono installati sulla facciata dell’edificio, spesso in corrispondenza di quella parte di muro che è compresa all’interno del balcone dell’appartamento. Quindi siamo nella condizione di installazione su una parte comune, per evitare contestazioni, dovrebbe essere anticipata dal consenso esplicito d’ogni condomino preferibilmente durante un assemblea condominiale. Solitamente diventa un momento per regolamentare tale installazione e condividere l'impatto estetico di nuovi elementi sulla facciata.

Nella realtà l’installazione della caldaia murale avviene del tutto autonomamente senza alcun passaggio assembleare.

In queste situazioni, se si volesse contestare la decisione autonoma del sigolo condomino, purtroppo bisogna dimostrare l’alterazione del decoro della facciata ma soprattutto provare il pregiudizio economico subito dal condominio.

L’installazione delle caldaie murali anche se dovessero avvenire su parti di proprietà esclusiva, bisognerebbe porre l'attenzione a non alterare il decoro della facciata dell'edificio.

Da riscaldamento condominiale a riscaldamento autonomo

Quando un condominio decide di dismettere un impianto di riscaldamento centralizzato e passa ad un riscaldamento autonomo, solitamente ogni condomino installa una caldaia murale diversa.

La soluzione a tale situazione è il copricaldaia uguale per tutti i condomini. 

Commenti (0)

No comment

Scrivi un commento

Devi entrare nel tuo account per scrivere un commento

Close